Progetti di Istituto

ORIENTAMENTO E ACCOGLIENZA

L’orientamento è parte integrante dell’educazione; è un processo continuo attraverso il quale il soggetto sviluppa capacità e acquisisce strumenti che lo mettano in grado di porsi in maniera sempre più consapevole e critica di fronte alla realtà che lo circonda e di compiere delle scelte responsabili sia sul piano individuale che su quello sociale. Orientare significa abituare i giovani a individuare le proprie abilità e aspettative, a riconoscere i propri dubbi e le proprie difficoltà attraverso un processo di formazione continua. Un corretto orientamento è il primo passo verso il successo scolastico e lavorativo.

L’obiettivo della scuola è quello di contribuire alla maturazione del processo di auto-orientamento attraverso due attività:

  • promuovere, attraverso la propria funzione formativa, una maturazione delle competenze orientative di base e propedeutiche a fronteggiare specifiche esperienze di transizione;
  • sviluppare “attività di educazione alla scelta e di monitoraggio, attraverso l’utilizzo di risorse interne al sistema ma anche con il contributo di risorse esterne reperite liberamente sul mercato e/o messe a disposizione da altri sistemi in una logica di integrazione territoriale”, finalizzate a promuovere il benessere dello studente lungo il proprio iter formativo e a prevenire rischi di insuccesso e/o abbandono.

Il progetto propone un percorso di orientamento formativo che coinvolge l’alunno fin dal terzo anno della scuola secondaria di primo grado e prevede diverse tappe e diversi interventi che, una volta seguiti, dovrebbero mettere l’adolescente nelle condizioni di compiere la scelta della scuola superiore in modo naturale e motivato.

Orientamento in ingresso

Supportare l’allievo in un momento delicato della propria fase di crescita e di sviluppo è l’obiettivo dell’orientamento in ingresso: trovarsi così giovani di fronte a una scelta impegnativa come quella della Scuola Secondaria di II grado a volte può spaventare. Molto spesso un elemento costante che accompagna il percorso orientativo degli studenti è la “paura di sbagliare”: per questo, la finalità principale dell’orientamento in ingresso è quella di mettere i ragazzi nella condizione di scegliere in modo consapevole, vivendo anche i propri dubbi come una risorsa preziosa, un’occasione per conoscere meglio se stessi e la realtà in cui si è inseriti. In tal senso, il supporto offerto dalla scuola si caratterizza nei seguenti momenti:

  • informazione attraverso la pubblicizzazione del Piano dell’Offerta Formativa (in particolare per una informazione e lettura puntuale del PTOF) presso le Scuole Secondarie di 1° grado del territorio e del bacino di utenza e presso le famiglie;
  • interventi dei docenti dell’I.T.T. – L.S.S.A “Ettore Molinari” presso le Scuole Secondarie Superiori di I grado; progetto “Open Day”: apertura dell’Istituto a studenti e famiglie in alcune giornate di sabato, che prevede la possibilità di visitare l’Istituto con la guida degli studenti e docenti e di osservare lo svolgimento di brevi esperienze su percorsi scientifici e tecnologici.
Orientamento alla scelta delle articolazioni per gli indirizzi tecnici

L’orientamento continua nel primo biennio della scuola secondaria con attività propedeutiche alla scelta delle articolazioni; in tal senso, il supporto offerto dalla scuola si caratterizza nei seguenti momenti:

  • realizzazione di moduli di “Raccordo Biennio-Triennio”: laboratorio orientativo per conoscere i contenuti disciplinari delle articolazioni degli indirizzi del “Molinari” rivolto agli studenti che frequentano le classi seconde;
  • incontri-dibattito delle classi seconde con i docenti delle diverse articolazioni sui seguenti temi: figure professionali di ciascuna articolazione, aree occupazionali o di studio per un perito industriale, difficoltà comunemente incontrate nel passaggio dal biennio al triennio e competenze ritenute irrinunciabili.

Orientamento post-diploma

L’orientamento in uscita è un servizio che la scuola offre agli studenti delle classi quarte e quinte, dove vengono svolte attività di informazione, formazione, consulenza e accompagnamento relative alla scelta formativa nel campo della formazione post-diploma, universitaria o del lavoro.

Per raggiungere questi obiettivi vengono organizzate iniziative che concorrono a una scelta consapevole:

  • informazione sul mercato del lavoro e sulle figure professionali di riferimento per gli indirizzi di studio presenti in Istituto attraverso i percorsi di alternanza scuola lavoro
  • diffusione di materiale informativo sui vari atenei, nonché dell’offerta dei corsi non universitari di formazione post-diploma;
  • partecipazione a conferenze e iniziative di orientamento da parte delle Università, dei servizi per l’orientamento, delle agenzie formative provinciali e dei centri per l’impiego;
  • promozione di incontri con rappresentanti del mondo dell’Istruzione (Università) e del mondo del lavoro (Categorie professionali – Forze Armate – Forze dell’Ordine) presso l’istituto.

Accoglienza

Le esperienze proposte agli allievi di classe prima all’inizio dell’anno scolastico hanno la funzione di agevolare il passaggio dalla scuola superiore di I grado a quella di II grado, ove occorre affrontare un percorso di maturazione sia nelle competenze relazionali, sia in quelle tipiche degli ambienti di apprendimento. Queste attività si pongono, come primo obiettivo, quello di contrastare i fenomeni del disagio e della dispersione scolastica, problematiche che interessano in modo particolare gli allievi del primo anno.

Ogni anno la scuola organizza, per tutte le classi prime, un’uscita didattica di interesse ambientale e culturale della durata di un giorno per favorire le nuove relazioni tra studenti e tra studenti e docenti.

L’accoglienza non è un’attività che si esaurisce nei primi giorni di scuola: nel suo forte valore formativo, essa determina un atteggiamento educativo che si proietta durante l’intero anno scolastico, declinandosi nell’attenzione pedagogica, nella diagnosi delle problematiche relazionali o di apprendimento che dovessero emergere, nella proposta di attività di recupero e sostegno, nel tutoraggio, nell’orientamento e nel ri-orientamento. Quest’ultimo, di norma, prende avvio al termine degli scrutini del primo periodo, quando il Consiglio di Classe ha potuto condurre una sensata osservazione di lungo periodo sull’allievo e una valutazione in itinere condivisa da tutti gli insegnanti.

Per gli alunni che vivono situazioni di particolare difficoltà nell’inserimento (ragazzi non di madrelingua italiana) si prevede l’attivazione di interventi mirati a un loro maggior coinvolgimento nella vita della scuola e della comunità sociale: sono contemplati anche colloqui informali con le famiglie e, qualora si rendessero necessari, colloqui di ri-orientamento al fine di contenere la dispersione e di favorire il benessere degli allievi a scuola.

CERTIFICAZIONI LINGUISTICHE: corsi ed esami

L’obiettivo finale del “Progetto certificazioni linguistiche” è l’acquisizione, da parte di tutti gli studenti dell’Istituto “E. Molinari”, di una certificazione Cambridge English PET, FCE o CAE (rispettivamente livelli B1, B2 o C1 del quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue).

Le certificazioni linguistiche sono attestati, rilasciati da enti riconosciuti internazionalmente, che indicano in modo oggettivo il livello di conoscenze e competenze di una lingua: per questo motivo costituiscono  un plusvalore in un contesto lavorativo.

Nelle università e nelle scuole post-universitarie italiane,  le certificazioni possono sostituire i tradizionali esami di lingua straniera con attribuzione del relativo credito.

I corsi pomeridiani d'Inglese per l'acquisizione delle certificazioni, tenuti da docenti madrelingua laureati e abilitati all’insegnamento, hanno cadenza  settimanale e si articolano in 20 lezioni pomeridiane di 2 ore ciascuna. Per gli insegnanti del “Molinari” sono previsti, in orario extracurricolare, corsi di potenziamento della lingua inglese e per acquisizione delle certificazioni linguistiche, anche in un’ottica di CLIL.

PIANO NAZIONALE SCUOLA DIGITALE, COMPETENZE DIGITALI E CERTIFICAZIONI

Il Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) ha l’obiettivo di modificare gli ambienti di apprendimento per rendere l’offerta formativa di ogni istituto coerente con i cambiamenti della società della conoscenza e con le esigenze e gli stili cognitivi delle nuove generazioni. Il D.M. 851 del 27 ottobre 2015, in attuazione dell’art.1, comma 56 della legge 107/2015, ne ha previsto l’attuazione al fine di:

  • migliorare le competenze digitali degli studenti, anche attraverso un uso consapevole delle stesse;
  • implementare le dotazioni tecnologiche della scuola al fine di migliorare gli strumenti didattici e i laboratori ivi presenti;
  • favorire la formazione dei docenti sull’uso delle nuove tecnologie ai fini dell’innovazione didattica; individuare un animatore digitale;
  • partecipare a bandi nazionali ed europei per finanziare le suddette iniziative.

L’Istituto ha già individuato e nominato un Animatore Digitale e progettato percorsi per il miglioramento delle competenze digitali di studenti e anche di docenti.

Nel Triennio si prevede un ulteriore potenziamento della struttura in ambito laboratoriale.

Certificazione ECDL

La certificazione ECDL si inserisce nel quadro delle competenze informatiche e ha come obiettivi:

  • favorire e diffondere lo sviluppo delle competenze digitali, di problem solving e di coding;
  • consentire agli studenti la possibilità di certificare competenze utili per il proseguimento degli studi e per l’inserimento nel mondo del lavoro (competenze in grado di maturare una capacità di lavorare in contesti di calcolo evoluto e simulazione per affrontare e risolvere problemi applicativi).

Nel nostro Istituto sono previsti  interventi così strutturati:

  • Biennio: corsi ECDL BASE (attuati in modo curriculare  );
  • Triennio: certificazioni professionalizzante (su richiesta)ti in base al proprio indirizzo di studio; dunque:
  • Informatico / Chimico: ECDL Advanced
  • Liceo: ECDL Full Standard

Certificazione CISCO

L’istituto, Academy CISCO, dall’anno scolastico 2009/2010, promuove percorsi didattici per l’acquisizione delle competenze informatiche e di rete a vari livelli di specializzazione. I corsi attivati dalla nostra Academy sono due e vengono proposti, in modalità curriculare, a tutti gli alunni dell’indirizzo informatico:

  • corso base IT-Essential, che prepara alla certificazione IT Essential: PC Hardware and Software nelle classi terze e quarte;
  • corso avanzato CCNA v. 5.1, che prepara alla certificazione CCNA1 (il primo livello relativo alla gestione delle reti ) nelle classi quarte e quinte.

Certificazione ORACLE

L’Istituto, dall’anno scolastico 2016/17, è membro e sede ufficiale della Oracle Academy. Oracle è una multinazionale americana che opera nel settore ICT dal 1977 ed è tra le più grandi aziende produttrici di software al mondo. Oracle Academy è il programma non profit di Oracle che mette a disposizione del mondo della scuola e dell’università un’offerta completa di risorse per l’acquisizione di competenze informatiche avanzate volte a formare programmatori, sviluppatori ed esperti del cloud.

Il programma è gratuito e permette di conseguire le seguenti certificazioni:

  • Oracle Java Fundamentals
  • Oracle Java Foundations
  • Oracle Java Programming
  • Oracle Database Foundations
  • Oracle Database Design and Programming with SQL

Tali certificazioni sono riconosciute a livello internazionale e possono essere inserite nel curriculum vitae in aggiunta al titolo di studio.

RETE LEGALITA’

Tra le attività proposte dall’Istituto trovano ampio spazio quelle dedicate all’educazione alla legalità, nata dalla consapevolezza che la scuola riveste un ruolo sempre più centrale nella diffusione tra i giovani del valore della convivenza civile. L’Istituto Molinari si prefigge come obiettivo primario, parallelamente a quello dell’istruzione, il compito di formare individui con responsabilità civile ed etica attraverso il progetto “ Rete Legalità”, finalizzato a costruire quelle conoscenze e consapevolezze che rendono lo studente capace di ponderare le scelte e assumere impegni nella vita personale.

All’interno di Rete Legalità si collocano numerose attività progettuali volte alla prevenzione e al contrasto del bullismo e del cyberbullismo secondo quanto previsto dalla normativa vigente. Nello specifico, la situazione iniziale viene “fotografata” e monitorata attraverso la somministrazione di un questionario anonimo sulle prepotenze in base ai cui risultati si valutano e successivamente si predispongono gli opportuni interventi mirati.

Progetto Cittadini Connessi: co-finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma The Connecting Europe Facility (CEF) - Safer Internet.

Le scuole sono invitate a riflettere sul loro approccio alle tematiche legate alle competenze digitali, alla sicurezza online e ad un uso positivo delle tecnologie digitali nella didattica. Ogni scuola coinvolta identifica rispetto a questi ambiti i propri punti di forza e debolezza, nonché gli ambiti di miglioramento e le misure da adottare per raggiungere tale miglioramento. L’obiettivo del processo è quello di dotarsi di una “e-policy”interna, ovvero un documento di indirizzo che includa:

  • adozione di misure di prevenzione e di gestione di situazioni problematiche relative all’uso di Internet e delle tecnologie digitali;
  • assunzione di misure atte a facilitare e promuovere l'utilizzo delle TIC nella didattica

Attività svolte negli ultimi due anni:

  • Progetto patente di voto: Incontri (per le quarte e le quinte) volti ad acquisire le competenze di cittadinanza attiva,educare al rispetto delle regole, all’accoglienza e all’inclusione, valori alla base di ogni democrazia.
  • Incontri Anpi e Libera: approfondimento e studio di vicende esemplari di uomini e donne rappresentativi, per il loro operato, di lotta alle mafie e alla criminalità organizzata; partecipazione ad incontri organizzati dai docenti referenti del progetto, con testimoni ed esperti su temi quali: la consapevolezza al diritto di voto, i diritti umani, il ruolo della Resistenza per la nascita della Repubblica Costituzionale.
  • Incontri con docenti del Politecnico sul tema dell'Intelligenza artificiale.
  • visione di film e/o documentari sui temi oggetto di indagine.
  • realizzazione di prodotti multimediali con cui restituire i lavori svolti e partecipazione a concorsi.

Compito della scuola é formare "cittadini responsabili e attivi e a promuovere la partecipazione piena e consapevole alla vita civica, culturale e sociale delle comunità" come stabilito dalla normativa vigente riguardo l'introduzione dell'educazione civica in tutti i gradi di istruzione.

VALORIZZAZIONE DELLE ECCELLENZE IN AMBITO SCIENTIFICO

Per valorizzare le eccellenze l’istituto offre agli studenti e alle studentesse occasioni per confrontarsi con le altre realtà scolastiche, nazionali e internazionali, organizzando la partecipazione a concorsi, competizioni teoriche e/o sperimentali nelle discipline di Biologia, Chimica, Fisica, Informatica e Matematica.

Attraverso questi progetti si vuole promuovere il confronto anche tra i docenti, sperimentare prove autentiche laboratoriali e teoriche, stimolare gli approfondimenti delle discipline scientifiche, preparare gli studenti a risolvere test a risposta chiusa/aperta nell’ambito delle discipline scientifiche e tecnologiche.

I concorsi annuali proposti dai Dipartimenti Disciplinari di Scienze, Informatica e Matematica e Fisica sono i seguenti:

Olimpiadi Europee delle Scienze (Progetto EUSO) : competizione rivolta a studenti che frequentano i primi anni della Scuola Secondaria Superiore (under 17) e che mostrano particolare interesse per gli studi scientifici. Sono proposte  prove da affrontare in gruppo, prevalentemente sperimentali, nelle quali confluiscono procedure proprie della biologia, della chimica e della fisica.

Giochi della Chimica: competizione competizione promossa dal MIUR con la Società Chimica Italiana che ne cura l'organizzazione: rivolta a studenti e  a studentesse di tutte le classi del biennio e del triennio di Chimica, Biotecnologie e del Liceo  che ha lo scopo di stimolare tra i giovani l'amore per questa disciplina e anche di selezionare la squadra italiana per partecipare alle Olimpiadi internazionali della Chimica.

Gara Nazionale degli Istituti Tecnici di Chimica e Materiali: competizione rivolta a studenti degli Istituti Tecnici ad indirizzo chimico, indetta dal MIUR per ognuno degli indirizzi tecnici esistenti in Italia. La gara, riservata al miglior allievo del IV anno di ogni scuola, consiste in due prove, una teorica e una pratica di laboratorio. L'argomento delle prove è quello dei programmi scolastici del terzo e del quarto anno.

Olimpiadi di Fisica e i Giochi di Anacleto: competizioni promosse dal MIUR con l’Associazione per l’Insegnamento della Fisica che ne cura l'organizzazione. Le gare proposte sono rivolte a ragazze e ragazzi motivati e specialmente interessati allo studio delle scienze fisiche i quali frequentano istituti di istruzione secondaria di secondo .

Olimpiadi delle Scienze naturali: la competizione prevede due distinte categorie: biennio e triennio. La categoria triennio prevede poi due diverse sezioni: Biologia e Scienze della Terra. Si conferma la sponsorizzazione della prestigiosa Università Humaniyas University

Giochi di Archimede: competizioni promosse dal MIUR con l’Unione Matematica Italiana. La gara, rivolta ai ragazzi delle scuole superiori, è finalizzata a trovare tecniche creativeper risolvere problemi mai visti prima e ideare nuove dimostrazioni. Lo scopo è quello di avvicinare gli studenti al tipo di problem-solving matematici che si incontrano nel mondo del lavoro, nonché di selezionare la squadra italiana per partecipare alle Olimpiadi della Matematica.

Matematica senza Frontiere: edizione italiana di Mathématiques Sans Frontières,  è l’occasione ufficiale di consolidare il confronto, anche didattico, sulle prove e relativi risultati, attraverso l’esame delle statistiche internazionali curate dall’equipe italiana e i bilanci pedagogici sintetizzati dall’equipe francese. In Italia l’iniziativa è promossa dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia – Direzione Generale, sostenuta e pubblicizzata dalla Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica del MIUR. Le competizioni relative alle scuole superiori sono riconosciute dal MIUR nell’Albo delle iniziative di Valorizzazione delle Eccellenze.

Olimpiadi di Informatica: competizione promossa dal MIUR con AICA - Associazione Italiana per l'Informatica ed il Calcolo Automatico,  che ne cura l'organizzazione. La gara  costituisce occasione per far emergere e valorizzare le "eccellenze" esistenti nella scuola italiana, con positiva ricaduta sull'intero sistema educativo.

TEATRO E ARTE

Le attività, relative al teatro e all’arte si svolgono  in orario curricolare e/o extra-curricolare e sono rivolte a tutti gli studenti dell’Istituto. Le proposte sono finalizzate all’acquisizione di  competenze di cittadinanza attraverso la visione di spettacoli che trattino rilevanti tematiche sociali e didattiche e a migliorare la conoscenza del patrimonio culturale e artistico italiano e internazionale. Le attività relative al cinema e al teatro in lingua inglese si svolgono  in orario curricolare e sono rivolte a tutti gli studenti; sono finalizzate a sviluppare la conoscenza e la comprensione di svariati linguaggi espressivi anche nella lingua straniera studiata e ad integrare la programmazione di classe con approfondimenti di civiltà. Ogni spettacolo si conclude con la partecipazione ad un dibattito in lingua straniera.

EDUCAZIONE ALL’AFFETTIVITÁ

Il progetto Questo mostro amore è finalizzato a educare gli studenti a sani stili comportamentali e relazionali promuovendo la capacità di costruire relazioni non violente e rispettose nelle coppie tra pari, di migliorare le competenze di cittadinanza e favorire l’inclusione sociale  e la convivenza civile, contrastando ogni forma di discriminazione. Un rapporto amoroso violento può coinvolgere gli adolescenti fin dalle loro prime relazioni affettive e ha le sue radici nella fragilità emotiva dei più giovani, che talvolta non sono in grado di riconoscere e/o gestire in maniera rispettosa emozioni potenti come la rabbia, la delusione o la frustrazione. Attraverso una modalità di intervento interdisciplinare, teatro, conferenza e fumetto si alternano in continuazione, offrendo così una modalità di azione che non si limita al solo passaggio di informazioni ma che coinvolge chi ascolta ad un livello più profondo ed empatico. Il percorso comprende:una conferenza interattiva con una psicopedagogista, e un regista e counselor; la visione di uno spettacolo in aula magna “Io non sono quel che sono” per riflettere sul tema della violenza a partire dalle parole dell’Otello di Shakespeare e infine una dispensa per i docenti e una Graphic novel per i ragazzi.

AMBIENTE, SALUTE E SICUREZZA

I temi della sicurezza, dell’ambiente e della salute rappresentano un’area formativa trasversale che contribuisce all’affermazione del cittadino attivo e consapevole, sia dal punto di vista scientifico-culturale che dal punto di vista etico-legislativo. A questo scopo vengono proposti diversi interventi/progetti per sensibilizzare gli studenti. Temi come lo sviluppo sostenibile, la sicurezza  stradale, la corretta alimentazione e le dipendenze vengono affrontati nelle classi nelle normali attività curricolare e con i docenti del dipartimento Sicurezza-Ambiente-Salute con interventi mirati di esperti e/o associazioni del territorio.

Ad esempio le classi del primo biennio vengono invitate alla compilazione di questionari sull’utilizzo dei mezzi di trasporto per il percorso casa-scuola ed alla conseguente produzione di CO2 associata, mentre le classi quinte partecipano all’incontro con associazioni per la donazione di sangue. Le problematiche relative al risparmio energetico degli edifici esistenti risultano essere di maggiore importanza nel caso di edifici pubblici ed in particolare degli edifici scolastici, là dove un utilizzo più efficace dei vettori energetici comporta sicuri vantaggi ai bilanci delle amministrazioni pubbliche. Un attento monitoraggio e un’analisi dei consumi elettrici e termici, sono più che mai d’obbligo negli attuali contesti economici, nei quali l’obiettivo generale è la riduzione dei costi e delle emissioni. Non si può gestire ciò che non si può misurare!

Misurare regolarmente i consumi energetici  è il primo passo verso il risparmio: questo consente di stabilire il punto di partenza e di valutarne i progressi.

In Istituto, dopo un lavoro di progettazione e di realizzazione, è presente un sistema completo per l’acquisizione, l’analisi e la presentazione di dati energetici  elettrici. Tale sistema comprende 13 punti di acquisizioni  indipendenti ed è distribuito sui 3 piani dell’Istituto.